Accueil  >  Recherche  >  Corpus et constitution des savoirs  >  Monetazioni provinciali romane

Monetazioni provinciali romane

Roman Provincial Coinages

> Partecipanti

Responsabili

Michel Amandry (EPHE-PSL)
Antony Hostein (EPHE-PSL)

Membri associati ANHIMA

Gabrièle Frija (UPEM)

Membri esterni

Andrew Burnett (British Museum, Londres) ; Fabrice Delrieux (Annecy) ; Christopher Howgego (Oxford) ; Jérôme Mairat (Oxford)

Istituzioni

Cabinet des Médailles (BnF - Paris), Ashmolean Museum (Oxford), British Museum (Londres), Université d’Oxford

> Presentazione

Il programma del Roman Provincial Coinage [ora abbreviato RPC], intrapreso negli anni ‘80 per iniziativa di Michel Amandry (Bibliothèque nationale de France) e Andrew Burnett (British Museum), rappresenta uno degli ultimi più importanti lavori per la realizzazione di un corpus documentario per la storia antica (M. Amandry, A. Burnett, « Preface », in RPC I, p. XIII-XVII, da completare con http://rpc.ashmus.ox.ac.uk/project/ per una presentazione dello stato attuale del progetto). La pubblicazione di ciascun volume permette alla comunità scientifica di accedere ad un’ampia documentazione inedita e originale, indispensabile per rinnovare le nostre conoscenze sull’Impero romano. La portata di ogni volume supera di gran lunga la cerchia degli specialisti nella misura in cui queste opere di consultazione rispondono ad una forte richiesta sociale.

La pubblicazione degli RPC I (1992 ; ristampa 1998 e 2006) e II (1999), che coprono l’inizio dell’Alto Impero (I a.C.-fine del I d.C., dalla morte di Cesare ai Flavi), come anche la parziale pubblicazione online della documentazione dell’RPC IV (http://rpc.ashmus.ox.ac.uk/) hanno dimostrato con chiarezza l’importanza di queste monete a lungo escluse nella conoscenza delle comunità locali dell’Impero romano (C. Howgego et alii 2005, Coinage and Identity in the Roman Provinces, Oxford). L’osservazione è tanto più vera per la metà del III sec. d.C., contraddistinto dal rarefarsi delle fonti letterarie ed epigrafiche. Il programma consiste essenzialmente nel riunire in un database tutte le monetazioni provinciali coniate tra il 249 e il 253 d.C., dall’imperatore Traiano Decio ad Emiliano. Il materiale raccolto sarà disponibile online e pubblicato in versione cartacea in un catalogo, corrispondente al nono volume dell’RPC. Come i precedenti sarà redatto in inglese. A tal fine, l’obiettivo prioritario di questo progetto è la realizzazione di un database semplice che faciliti l’inserimento dei dati, ma anche la pubblicazione cartacea e online della documentazione raccolta.
In questa prospettiva, il programma si articola in due parti.
1- La prima corrisponde alla pubblicazione degli RPC III (Nerva-Adriano) e IX (249-253 d.C.), online e in versione cartacea, nello stesso formato degli RPC I, II e VII-1. Il volume stampato comprenderà due tomi (t.1 : Introduction and Catalogue ; t. 2 : Plates and Indexes).
2- La seconda intende sfruttare queste monetazioni in quanto fonti storiche, facendo appello a specialisti della monetazione e della storia dell’oriente romano e del III sec. d.C.
 
Per il gruppo di ricerca ANHIMA, il progetto si prefigge di mantenere ad un alto livello lo studio storico della documentazione numismatica e prevede collaborazioni con altri ricercatori del gruppo. A livello locale e internazionale, il progetto intende creare legami stretti tra due istituzioni parigine, l’UMR 8210 e il Cabinet des Médailles della BnF, raggruppate all’interno di un polo comune, l’INHA e il « carré Colbert » (Parigi II arrondissement). Il valore aggiunto di questo database destinato ad essere pubblicato online, starà nel suo riutilizzo per i volumi futuri dell’RPC. Una volta online, permetterà di fare uso della documentazione in maniera innovativa, propria agli studi umanistici digitali.
 

L’attuazione del progetto comporterà un lavoro collettivo, fondato sulla complementarietà delle competenze all’interno di un gruppo ridotto di cinque specialisti (numismatici ; storici ; conservatori), per realizzare il database e assicurare che la sua pubblicazione online avvenga nelle migliori condizioni. Questo ristretto gruppo di ricerca per ragioni pratiche e scientifiche si compone, per l’RPC III di A. Burnett e M. Amandry (et alii), per l’RPC IX, di E. Levante † (bibliografia, archivi), di J. Mairat (bibliografia, catalogo) e di A. Hostein (bibliografia, catalogo). Il progetto RPC V (193-218 ; Acaia, Macedonia, Tracia, Mesia, Bitinia, provincia d’Asia) coinvolgerà anche M. Amandry, F. Delrieux, G. Frija.Varie istituzioni entreranno a far parte dei partner privilegiati per la ricerca documentaria e bibliografica (opere specialistiche ; cataloghi di vendita) : il Département des monnaies et médailles della BnF, il British Museum e l’Ashmolean Museum di Oxford.

Mentions légales  | Contact | ©ANHIMA 2010 | Se connecter  |
Logo CNRS Logo EHESS Logo EPHE Logo PSL Logo Paris I Logo Paris VII